“Photo Rescue Project”
Recupero foto danneggiate dall'alluvione

Photo Rescue Project, la memoria nelle fotografie…

Il terremoto e il terribile tsunami occorsi in Giappone nel marzo 2011 hanno distrutto una vasta zona costiera del paese. Il dramma umanitario di chi ha perso tutto, i propri cari, i propri averi e la propria memoria, ha spinto Fujifilm ad attivarsi immediatamente per recuperare il materiale fotografico danneggiato dal cataclisma e restituire alle sfortunate popolazioni, almeno un ricordo sul quale ricominciare a vivere.

Il progetto Photo Rescue Project ha coinvolto oltre 100 dipendenti Fujifilm che hanno lavorato assiduamente come volontari alle operazioni di pulizia e restauro delle fotografie. Il risultato di questi sforzi ha portato al salvataggio delle immagini fotografiche e allo sviluppo di un piccolo “protocollo”, che trovate qui dettagliato. Nel corso della recente alluvione occorsa nelle Marche (Maggio 2014), il protocollo “Photo rescue Project” è stato divulgato da Foto Costantini, per aiutare le popolazioni colpite a recuperare le proprie fotografie.

Foto agli alogenuri d'argento - Pulizia di foto danneggiate dall'acqua

Procedura per il recupero di stampe fotografiche danneggiate a causa dell’immersione in acqua, fango, sabbia.

  1. Se una stampa fotografica è completamente o quasi del tutto asciutta, rimuovere dapprima delicatamente il fango sulla superficie usando un pennello morbido. Se non si dispone di un pennello o se la stampa è solo parzialmente asciutta (o completamente bagnata), andare direttamente al Punto 2. Assicurarsi di indossare guanti di gomma sottili. Si raccomanda l'uso di guanti medici o di guanti usati per la manipolazione degli alimenti.
  2. Per rimuovere le parti di sporco più grandi, passare la stampa fotografica attraverso l’acqua ferma (NON corrente) e a temperatura ambiente (20°C-30°C). Non rimuovere lo sporco con la forza, in quanto la superficie potrebbe danneggiarsi irreparabilmente.
  3. Quindi, immergere la stampa fotografica in acqua pulita a temperatura ambiente per circa 30-60 secondi prima di iniziare il processo di pulizia.
  4. Una volta immersa, pulire delicatamente la superficie della stampa con la punta di un dito o un pennello morbido per rimuovere eventuali residui di fango o sabbia. Assicurarsi di iniziare dagli angoli esterni e di spostarsi verso il centro, dove si trova il soggetto della foto, e mentre si pulisce osservare come cambia la condizione. Se la superficie della stampa cambia, interrompere immediatamente la pulizia.
  5. Se parte della superficie dell'immagine della stampa diventa facilmente rossa, gialla o bianca durante queste procedure, ciò indica che l'immagine è significativamente danneggiata e non deve essere toccata ulteriormente. Quando la superficie dell'immagine è gravemente danneggiata, risulta scivolosa al tatto anche quando si indossano guanti di gomma sottili. In questo caso le superfici delle immagini stampate devono essere risciacquate solo leggermente in acqua.
  6. Non dimenticare di rimuovere lo sporco dalla parte posteriore della stampa. (Un pennello da pittura è in grado di rimuovere lo sporco in modo più efficace rispetto al dito quando si pulisce il retro).
  7. Una volta terminata la pulizia, risciacquare in acqua ferma (NON corrente). Lasciare asciugare all'ombra o in un luogo buio dove la polvere non possa depositarsi sulla foto. È possibile stendere le foto su panni morbidi come asciugamani o strisce di carta da cucina, oppure appenderle per asciugarle con delle mollette per il bucato. Evitare di usare della carta da giornali. L'inchiostro di giornale si attacca facilmente all'immagine stampata. Fare attenzione a posizionare l'immagine stampata rivolta verso l'alto!
  8. Evitare l'asciugatura rapida con la luce diretta del sole, l'asciugacapelli o altre fonti di aria calda, poiché questo potrebbe causare l'arricciamento della foto.

nota: Se le foto bagnate sono state accidentalmente asciugate a faccia in giù sulla carta (da giornale), causando la presenza di inchiostro sulle foto, utilizzare una normale gomma morbida "bianca” per matita. Si può provare a rimuovere con cautela i segni dell'inchiostro. Tuttavia, soprattutto sulle superfici di carta lucida, possono presentarsi dei segni di abrasione. Per evitare questa abrasione, si consiglia vivamente di bagnare nuovamente le immagini durante lo sfregamento con la gomma da matita. Questo funziona ancora meglio se le immagini sono completamente immerse in acqua durante lo sfregamento. Si possono mettere le immagini in un piccolo bagno d'acqua e poi (sempre con molta attenzione) strofinare i segni dell'inchiostro dalle immagini. Quando tutti i segni di inchiostro sono stati rimossi, sciacquare nuovamente le immagini con acqua pulita e lasciarle asciugare tra fogli di carta comune.

Stampe tradizionali in alogenuro d’argento o pagine di album che si sono incollate

  1. Segui i passi di seguito indicati. Non provare a separare forzatamente le parti.
  2. Prima rimuovi lo sporco, fango o sabbia seguendo le indicazioni sopra riportate
  3. In seguito immergi le foto delicatamente pulite o l’album in acqua ferma (non corrente), pulita e a temperatura ambiente (20°C-30°C)
  4. Fai attenzione a non danneggiare la superficie della stampa, tira lentamente e delicatamente le stampe sovrapposte in ordine dalla superiore alla inferiore. In caso di un album, la superficie delle stampe possono essere faccia a faccia, così i fogli dell’album devono essere immersi sufficientemente in acqua da permettere di separare le stampe.
  5. E’ importante lasciare che l’acqua penetri gradualmente negli spazi tra le stampe incollate. Prenditi tutto il tempo per distaccarle. Preparati a sacrificare l’album per salvare le stampe. Se la pagina dell’album non si separa, non usare la forza. Lasciala a bagno più a lungo in acqua attendendo che i bordi si separino spontaneamente. Questo processo può richiedere da 30 minuti a un’ora o perfino di più.
  6. Una volta che avete separato le stampe fotografiche dall’album, risciacqua in acqua pulita e fredda e lascia poi asciugare in ombra o in un luogo buio dove la polvere non si può depositare sulle foto. Stendi le stampe su fogli di giornale (faccia in alto) o lascia asciugare usando mollette per panni. La asciugatura rapida usando asciugacapelli o altre sorgenti di aria calda non è raccomandata dal momento che può causare l’arricciamento della foto stessa.

Negativi sviluppati

  1. Se I negative sviluppati sono stati riposti in custodie a manica e c’è un piccolo danno ai negativisi, le ristampe sono ancora possibili.
  2. Se non sono in maniche e hanno danni consistenti e sono asciutti, rimuovere delicatamente il fango dalla superficie del foglio usando un pennello morbido. Se non hai un pennello o se il negativo è solo parzialmente asciutto o del tutto bagnato, procedere direttamente al punto 3
  3. Passa la pellicola o la manica in plastica contenente il negativo in acqua ferma (non corrente), pulita e a temperatura ambiente (20°C-30°C), per rimuovere grandi sezioni di sporco. Non rimuovere forzatamente la sporcizia dal negativo; la superficie ne sarebbe danneggiata.
  4. In seguito immergi il negativo o la manica contenente il negativo in acqua a temperatura ambiente per 30-60 secondi.
  5. Tieni entrambi i lati del negativo per i buchi di trascinamento per assicurarsi che il non si danneggi l’immagine sulla superficie del negativo e agita delicatamente il negativo in acqua per pulirlo. Se il negativo è incollato a un altro negativo, tienilo a bagno finché le parti non si separano spontaneamente. Assicurati di non separarle forzatamente.
  6. Se parte dell’immagine sulla superficie del negativo è chiara e trasparente questo indica un serio danneggiamento del negativo. Se sei in grado di togliere il negativo dalla manica, risciacqua delicatamente in acqua ferma (non corrente) tenendo il negativo per i bordi e essendo sicuri di non toccare il negativo.
  7. Una volta completata la pulizia, risciacqua in acqua pulita e fredda, e lascia asciugare in ombra o in un luogo buio dove la polvere non si può depositare sul negativo. Inserire un una molletta da carta su uno dei buchi di trascinamento sul lato del negativo per appenderlo o usare mollette per panni. La asciugatura rapida usando asciugacapelli o altre sorgenti di aria calda non è raccomandata dal momento che può causare l’arricciamento del negativo stesso.

Foto a sublimazione, come stampe immediate o stampe da chiosco

  1. Per prima cosa lascia asciugare le foto su una superficie piana pulita
  2. Poi pulisci delicatamente la superficie con un panno umido pulito
  3. Se le stampe sono incollate non c’è necessità di immergerle in acqua dal momento che si separeranno facilmente una volta asciutte

Stampe a getto d’inchiostro, come quelli da stampanti casalinghe

  1. Se le parti sono asciutte e separate usa un pennello morbido per pulire la superficie
  2. Non c’è necessità di immergerle in acqua se non sono molto sporche
  3. Se lo sporco è significativo, immergile ancora rapidamente in acqua ferma (non corrente) e tiepida (20°C-30°C) per 30-60 secondi e rimuovi delicatamente lo sporco con le dita
  4. Se sono incollate insieme si dovrebbero separare dopo una immersione di circa un minuto. Rimuovi velocemente dall’acqua. Non tentare di separare forzatamente le foto.
  5. Se lasci le stampe troppo a lungo in acqua o rimuovi forzatamente lo sporco dalla superficie, l’inchiostro colorato potrebbe essere asportato, dissolversi o divenire sfocato.
  6. Asciuga le stampe in ombra. Le condizioni possono variare in funzione del tipo di inchiostro.

Link Utili

Fujifilm Photo Rescue Project USA

http://www.youtube.com/watch?v=nUzESWdQ2Pk

http://www.fujifilm.com/news/n110422.html

http://www.fotocostantini.it/index.php/component/k2/item/251-recupero-foto-danneggiate-dall-alluvione

Loading...